LO SAI CHE NELLA NOSTRA PARROCCHIA

STIAMO ALLESTENDO

L’ADORAZIONE EUCARISTICA PERPETUA

(giorno e notte)

Adorazione Eucaristica Perpetua

 

Cosa significa Perpetua?

Adorazione Eucaristica Perpetua è l’Adorazione solenne che si svolge in una chiesa, in una cappella, in una parrocchia, tutti i giorni dell’anno, per 24 ore al giorno senza sosta, senza interruzione. Questo tipo di preghiera ci fa sperimentare la lode incessante che si svolge in Cielo, per tutta l’eternità. Non può essere attivata da una sola persona, o da pochi, ma è frutto di una comunità orante di almeno 168 persone (24 ore per 7 giorni), di cui ognuna si impegna per un turno di un’ora di adorazione alla settimana, per rispondere alla parola di Gesù: “Non avete saputo vegliare neanche un’ora con me”.

 

Perché proprio Perpetua?

Non basta fare qualche ora? È proprio necessario adorare incessantemente Gesù, presente nell’Eucaristia? Perché escludere qualcuno fissando orari limitati? Abbiamo orari incessanti di lavoro, perché la preghiera dovrebbe fermarsi? Il libro dell’Apocalisse dice che le schiere del cielo presteranno servizio all’Agnello giorno e notte nel suo santuario. L’Adorazione Perpetua ci fa già sperimentare qui in terra quello che è il nostro destino ultimo. Vivere in eterno alla presenza del nostro Dio e Signore sarà la gioia di tutte le nazioni. Questa stessa gioia è data a chi si rende disponibile a diventare un anello di un’incessante catena di preghiera. Varie Parrocchie italiane hanno già fatto l’esperienza e ne hanno trovato un grande beneficio…

 

È davvero possibile?

In una parrocchia impegnata su tanti fronti, con una vita pastorale incalzante per i suoi ritmi, è possibile conciliare l’azione pastorale con un’esperienza così contemplativa? Certo ed a dimostrazione di ciò, in quasi tutte le Regioni, in molte parrocchie in ciascuna di esse, c’è l’Adorazione giorno e notte; inoltre in tutta l’Italia ce ne sono oltre settanta, incluse alcune cappelle di ospedali… Non solo ma se ne stanno moltiplicando in ogni Regione, in tutta l’Italia: Nord – Centro – Sud – Isole, come il grande “segno dei tempi” nella Chiesa Cattolica Italiana. I parroci che hanno fatto questo “salto nella fede”, hanno sperimentato una crescita personale e degli stessi parrocchiani, come loro stessi testimoniano.

 

Porta dei frutti?

I frutti che sono stati riscontrati, proprio nelle parrocchie dell’Adorazione Eucaristica Perpetua sono straordinari. I parrocchiani sono cresciuti nella profondità e livello di partecipazione alla vita parrocchiale. Il popolo di Dio è attivamente partecipe dell’esperienza, anzi ne è responsabile in prima persona, non scaricando sul parroco il peso della gestione. Il metodo usato, ormai collaudato, porta ad una maturazione in termine di vita ecclesiale. Si riscontra un forte aumento della vita sacramentale, della partecipazione alla catechesi, al primo annuncio, alla testimonianza della carità. È luogo di comunione delle diverse componenti ecclesiali, strumento di comunione.

 

Come si fa?

Rivolgiti alla Parrocchia di S. Filippo Apostolo

Telefono: 06-33.26.06.62

Indirizzo postale: Via di Grottarossa 193 – 00189 ROMA

Scarica (qui) e riempi la scheda di adesione, ritagliala e consegnala in Parrocchia al personale di servizio.

Ricevi istruzioni dettagliate e comincia subito con la tua ora di adorazione: mattino, giorno, sera, o notte.
 

Cosa scrivono i Pontefici

“…Raccomando vivamente ai Pastori della Chiesa e al Popolo di Dio la pratica dell’Adorazione Eucaristica, sia personale che comunitaria… poi, soprattutto nei centri più popolosi, converrà individuare chiese od oratori da riservare appositamente all’Adorazione Perpetua… negli itinerari di preparazione alla Prima Comunione, si introducano i fanciulli al senso e alla bellezza di sostare in compagnia di Gesù, coltivando lo stupore per la sua presenza nell’Eucaristia. Sacramentum Caritatis (67).

 …La Chiesa non può fare a meno del polmone della preghiera, e mi rallegra immensamente che si moltiplichino in tutte le istituzioni ecclesiali i gruppi di preghiera, di intercessione, di lettura orante della Parola, le adorazioni perpetue dell’Eucaristia. Evangelii Gaudiuum (262).

 

Un’oasi di Pace…

Si parla molto di operare per la Pacificazione del Mondo, ma quale migliore opportunità che un’incessante preghiera che sale a Dio da una comunità cristiana. Un luogo in cui culture diverse, nazioni e lingue differenti possono comunque trovare la propria casa e pregare il Dio della Pace che conceda pace alle nazioni…

 

Nuove vocazioni sacerdotali e religiose…

Molte volte si è parlato di crisi delle vocazioni, ma quale opportunità migliore di un luogo dove proprio il rapporto diretto con Dio porta giovani vite a confrontarsi con Lui, a fare il proprio discernimento senza avere paura di decidersi per il santo viaggio…

 

Nuove famiglie rigenerate da Dio…

Molte volte si è parlato di crisi delle famiglie, dei valori della fede e della morale, ma quale opportunità migliore di un luogo dove poter fare verità, confrontarsi con il Creatore della famiglia, trovare sacerdoti in ascolto, ritrovare una comunità che accoglie, ritrovare la via del ritorno a casa…

 

Mondo giovanile…

Molte volte si è parlato di difficoltà di confrontarsi col mondo giovanile, di tante problematiche legate al senso di vuoto e di carenza dei valori della moderna società, ma quale opportunità migliore di un luogo di silenzio per incontrare Dio che è Verità e ridona il senso delle vita, orientata a superare il vuoto dando la pienezza del suo Amore.

 

Incontro tra realtà ecclesiali diverse…

Spesso nelle parrocchie si trova la difficoltà di fare coesistere e collaborare realtà ecclesiali differenti, ma quale migliore opportunità che un luogo di preghiera in cui tutti si possano ritrovare e fare comunione in Colui che ha dato la vita a tutti e che tutti rappresenta. Nelle chiese dell’Adorazione Perpetua esistono ed operano varie realtà ecclesiali differenti, in piena armonia e comunione.

 

“Venite in disparte con me”…

Tanti si lamentano di non poter avere tempo e luoghi dove ritrovare se stessi, ma quale occasione migliore di una cappella in cui nel silenzio incontrare Dio, riposarsi, ritrovare se stessi, rigenerare le proprie forze: morali, fisiche e spirituali e ritrovare le ragioni profonde del proprio esistere.

 

Ricerca di nuove fonti di spiritualità…

Disse il Papa Giovanni Paolo II che è un segno dei tempi la ricerca di interiorità, nonostante il diffuso secolarismo e l’approdare a forme accattivanti di nuove spiritualità, quale opportunità migliore di luoghi, dove entrare in contatto diretto con Colui che è la fonte e la causa di ogni spiritualità, nel vivo dell’Eucaristia, per poter saziare la propria fame di assoluto.

 

Ricevi ulteriori informazioni…

Dal sito dell’Adorazione Eucaristica Perpetua, allestito da un parroco padovano e su cui collaborano molti sacerdoti, religiosi e laici di tutta Italia, che formano ormai un vero Movimento Eucaristico Nazionale incoraggiato dai Vescovi, con all’attivo Convegni Nazionali e Regionali:

www.adorazioneperpetua.it oppure collegati a Radio Maria, la seconda domenica ogni mese dalle 18 alle 19,30 sul programma: LA CHIESA VIVE DELL’EUCARISTIA

 

(leggi articolo correlato...)